Storia

Visualizza il testo con caratteri grandi Visualizza il testo con caratteri medi Visualizza il testo con caratteri medi

La nostra scuola prende il nome da un uomo politico e storico di nome

immagine di gaetano salvemini

GAETANO SALVEMINI

 

Gaetano nacque a Molfetta nel 1873 e con il suo ”Magnati e popolani in Firenze dal 1280 al 1295” si segnalò giovanissimo come uno dei maggiori storici italiani. Dopo aver insegnato latino in una scuola media di Palermo, intraprese l’attività di docente nelle università a soli 28 anni con la cattedra di Storia moderna a Messina.

 

Nel 1939 fondò la “Mazzini Society” insieme a un gruppo di giellisti, con i quali raccoglieva il denaro mandato dagli Stati Uniti agli esuli antifascisti italiani, necessario per finanziare le operazioni di espatrio.

 

Nel 1941 fu tra i primi della formazione di una legione di volontari italiani da impiegare sul fronte tedesco contro Hitler. Il progetto fallì. Salvemini fu accusato dal “New York Times” di essere il promotore di un attentato in San Pietro e quindi fu esiliato. Negli anni dell’esilio pubblicò vari volumi in lingua inglese.

 

Tornato in Italia nel 1947 riprese l’insegnamento all’università di Firenze e continuò a vari livelli. Nel 1955, ottenne dall’accademia dei Lincei il premio internazionale “Feltrinelli” per la storia e la laurea ”honoris causa” dall’università di Oxford.

 

Morì a Sorrento il 6 settembre del 1957.


Allegati

Non sono presenti allegati in questa pagina

Contatti